Categoria: 

TOR DES GEANTS - VALLE D'AOSTA

Maurizio Torri
18/5/2011

TORNA IL PERCORSO DI ENDURANCE TRAIL PIÙ LUNGO DEL MONDO 330 KM E 24.000 METRI DI DISLIVELLO (D+) LUNGO LE DUE ALTE VIE DELLA VALLE D'AOSTA

Dopo il successo 2010 torna la grande sfida ai piedi dei 5 giganti delle Alpi. Appuntamento fissato dall'11 al 18 settembre....

Il Tor des Géants (espressione che in patois, il dialetto valdostano, significa “Il Giro dei Giganti”, ossia « Tour des Géants» ) è stato lanciato nel settembre 2010. Un ultra-trail in semi-autosufficienza: 330 km e 24.000 m di dislivello, con 25 colli di oltre 2.000 m da superare e 150 ore totali di corsa in un’unica tappa nel cuore dei “giganti” della Valle d’Aosta. Percorrendo le due Alte Vie della Valle d’Aosta, è un autentico viaggio nel cuore delle cime più alte in Europa. I sentieri si snodano ai piedi del Monte Bianco (4.810 m), del Rutor (3.486 m), del Gran Paradiso (4.061 m), del Monte Rosa (4.634 m) e del Cervino (4.478 m): i 5 giganti delle Alpi.

Una corsa a piedi unica che ha incontrato, fin dalla sua prima edizione, un successo clamoroso. Combina per la prima volta, lunga distanza e semi-autosufficienza del corridore. Il Tor des Géants®, nel cuore delle Alpi italiane è l’ultra-trail più lungo del mondo (in termini di dislivello e di chilometri) che percorre, in un’unica tappa, tutta la Valle d’Aosta.

Questo itinerario escursionistico unico al mondo è sorto grazie al collegamento tra l'Alta Via N.1, denominata “ Alta Via dei Giganti” e l’Alta Via N. 2, denominata “Alta Via Naturalista” e rappresenta, ormai da un anno, il “Trekking dei Giganti”.

La corsa: Iscrizioni chiuse!

L’organizzazione (Società Sportiva VDA Trailers, in collaborazione con la Regione Autonoma Valle d'Aosta) limita questa seconda edizione a 500 concorrenti.

Aperte il 15 gennaio 2011, le iscrizioni erano al completo già dal 4° giorno. È stata aperta una lista d’attesa che già ora conta 230 persone in attesa!

Sono rappresentati 4 continenti (Europa, Asia, Africa e America) e 22 paesi.

Ultra-trail?

Definizione:

Corsa a piedi in autosufficienza o semi-autosufficienza, con classifica e presa del tempo, svolta in ambiente naturale su strade o sentieri per una distanza superiore a 80 km, e le cui superfici asfaltate totali non superano il 15%. Dislivello auspicabile oltre i 2.000 metri.

Il trail è uno sport semplice, dove bastano (o quasi) pantaloncini corti e un paio di scarpe da ginnastica. Questa semplicità apparente è forse all'origine dell'entusiasmo di che conosce questa disciplina. Le corse fioriscono un po' ovunque nel mondo e ciascuna propone i più bei percorsi delle regioni ospitanti. I trail stanno diventando “ultra”. Sempre più in alto, sempre più duri, sempre con maggiore impegno. Le linee verticali, l’alta quota, i dislivelli irregolari, i sentieri eccezionali della Valle d'Aosta sono uno scenario ideale per questa grande sfida sportiva. Come prova, Il Tor des Géants® è stato creato su un terreno eccezionale di fronte a paesaggi mitici. Una corsa all'altezza dei picchi che la dominano. Gigantissima!

Svolgimento

Partenze e arrivi sono a Courmayeur, a pochi metri della frontiera francese. Il percorso è lo stesso del 2010. Corsa individuale, in semi-autonomia, in un’unica tappa, con tempo limite di 150 ore. Durante tutto il percorso sono dislocate, in posizioni strategiche, 7 basi vita e 43 punti di rifornimento.

Risultati 2010

Classifica Uomini

1- Ulrich Gross, (ITA), ore 80:27:00

2 - Salvator Calvo Redondo, (ESP) ore 86:47:00

3 - Guillaume Millet (FRA), ore 87:17:00

Classifica Donne

1- Anne Marie Gross (ITA), ore 91:19:00

2 - Julia Boettger (GER), ore 100:03 :00

3 – Corinne Favre (FRA), ore 114:40:00

Il Tor des Géants® in numeri

- 330 km

- 24.000 m di dislivello

- 150 ore massime (per un totale di 6 giorni, 6 notti e 6 ore!)

- 1.200 volontari

- 500 partecipanti

- 22 paesi rappresentati

- 7 basi vita

- 43 punti di rifornimento

- 34 comuni attraversati

- 25 passi a oltre 2.000 metri di altitudine

- 30 laghi di montagna

- 1 parco naturale nazionale + 1 parco naturale regionale

Programma

Sabato 10 settembre

Appuntamento al Forum Sport Center di Courmayeur

dalle ore 14:00 alle ore 20:00 Distribuzione pettorali

dalle ore 18:00 alle ore 20:00 Deposito sacche

ore 20:00 Pasta party

ore 21:00 Briefing tecnico

Domenica 11 settembre

Appuntamento al Forum Sport Center di Courmayeur

dalle ore 07:30 alle ore 08:30 Distribuzione ultimi pettorali e sacche

dalle ore 08:00 alle ore 09:30 Deposito sacche

Piazza Abbé Henry (chiesa)

ore 09:45 Briefing sulla linea di partenza

ore 10:00 Partenza

Mercoledì 14 settembre

Arrivi dei primi corridori a Courmayeur

Sabato 17 settembre

ore 16:00 Arrivi degli ultimi corridori a Courmayeur

Domenica 18 settembre Jardin de l'Ange

ore 11:00 Premiazione

ore 12:30 Aperitivo di chiusura

Una natura eccezionale

Il Tor des Géants® attraversa la natura protetta di due parchi (quello nazionale del Gran Paradiso e quello regionale del Mont Avic) e della riserva naturale del Mont Mars percorrendo diverse vallate dove si parlano tre lingue, ma dove tutti amano, rispettano e proteggono la natura.

La Regione Valle d’Aosta, infatti, ha sempre valorizzato il proprio territorio puntando sull’unicità, qualità e sostenibilità, monitorando con estrema attenzione il carico antropico, vale a dire seguendo da vicino la presenza e l’impatto dell’uomo in modo da permettere la fruizione ottimale di ogni singola vallata, proteggendone il suo patrimonio naturale.

Lo stambecco è il simbolo del Parco Nazionale Gran Paradiso e lo si incontra facilmente al pascolo, mentre il camoscio, anch’esso assai comune, ma più schivo e difficile da osservare. Ci si può anche facilmente imbattere nella marmotta e nella lince, piccolo e splendido predatore ritornato in Valle d’Aosta grazie a un recente progetto internazionale di reinserimento. E poi ancora si può vedere l’ermellino e, tra gli uccelli, l'Aquila reale, il Culbianco, la Pernice bianca, il Corvo imperiale e anche il Gipeto.

Confinante con il Parco Nazionale del Gran Paradiso, che si estende su 70.000 ettari di territorio d'alta montagna, si trova il Parco Naturale del Mont Avic, nel quale sono presenti, nella sola Val Chalamy, oltre 30 specchi d'acqua e numerose torbiere ospitanti una flora relitta estremamente interessante. E’ stato, infatti, dichiarato Sito di importanza comunitaria e Zona di protezione speciale nell'ambito di Natura 2000, la rete ecologica che salvaguarda la biodiversità in Europa.

Una regione tutta da scoprire

Qualcuno potrebbe pensare che correre 330 chilometri ad altezze che lambiscono i quattromila metri delle cime della Valle d’Aosta non sia un’impresa da esseri umani e invece sono proprio le qualità umane che meglio vengono valorizzate in queste occasioni. Non bisogna per forza essere degli eroi: anche chi decide di prendersela con più calma e vuole dedicarsi alle passeggiate in mezzo alla natura e all’animal watching può scegliere tra vari percorsi turistici proposti, tra cui i trekking del Mini Tor o del Giro dei Giganti della Valle d’Aosta che, pur ricalcando le tappe del Tor des Géants, sono di durata ridotta. Si tratta di percorsi accessibili a tutti e in particolar modo a chi si avvicina per la prima volta alla montagna e che può, in questo modo, seguire gli stessi sentieri battuti dai trailer e fare degli incontri ravvicinati con gli animali soprattutto quando, a settembre, cominciano a scendere dalle quote più alte.

Aggiungi un commento