VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 - Lo spirito è di raccontare e valorizzare il territorio e la montagna attraverso gli occhi di tanti protagonisti diversi...

VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

Lo spirito è di raccontare e valorizzare il territorio e la montagna attraverso gli occhi di tanti protagonisti diversi...

08/07/2015 - Scritto da: Redazione - letto 1333 volte

14 straordinari viaggiatori che dall'Italia alla Svizzera, partendo dalla Valle Brembana e passando per il Lario, racconteranno le sfaccettature della montagna...

Dal 9 al 12 luglio 2015, il cammino dei viaggiatori tra Orobie, Lario e Svizzera. Un trekking tra montagna e lago, un viaggio attraverso borghi e comunità, per raccontare e conoscere la montagna attraverso gli occhi di tanti protagonisti diversi.L’invito è di unirsi ai 14 viaggiatori d’eccezione per vivere tutte le sfaccettature della “buona terra”. Anche virtualmente, “camminando” sui social.

 8 luglio 2015  - Prende avvio giovedì 9 luglio la 3° edizione de «In viaggio sulle Orobie» per raccontare tutte le sfaccettature de «La buona terra» in compagnia di 14 viaggiatori d’eccezione: gli alpinisti Simone Moro e Mario Curnis, i photoreporter Monika Bulaj e Marco Mazzoleni, la skyrunner nepalese Mira Rai, l’artista Italo Chiodi, il video maker e fotografo Baldovino Midali, il musicista Martin Mayes, l’attore Michele Fiocchi, lo chef Michele Sana, l’alpeggiatore Ferdy Quarteroni e il blogger Federico Balzan, scortati dalla guida alpina Giulio Beggio e con la partecipazione straordinaria di Davide Van De Sfroos, cantautore d’anime e di territori.

Quattro giorni per attraversare lo spartiacque tra la Val Brembana, la Svizzera e il Lario, tra paesaggi mozzafiato e accoglienti rifugi.
Nelle parole di Martin Mayes, compositore e suonatore di corno, tutto il senso del Viaggio sulle Orobie 2015: «Per me Orobie significa ritornare all’idea del cammino come rivoluzione a una contemporaneità che è frettolosa e velocissima e non ci permette di osservare il paesaggio che ci passa velocemente davanti agli occhi. Può essere l’occasione per tornare al ritmo dei 4 km orari che il tempo di commercio di 100 anni fa”.

 

 

Per gli appassionati è possibile "camminare" insieme ai 14 viaggiatori durante i quattro giorni del tour, grazie alle immagini ed emozioni che di giorno in giorno verranno caricati nella sezione dedicata sul sito www.orobie.it e sulle pagine Facebook https://www.facebook.com/redazione.orobie?fref=ts grazie anche al contributo del blogger Federico Balzan.


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.