MONTE ROSA WALSER 2017 - GRESSONEY (AO)

MONTE ROSA WALSER 2017 - GRESSONEY (AO) - Gianluca Galeati vince la 114 km del Monte Rosa Walser Trail...

MONTE ROSA WALSER 2017 - GRESSONEY (AO)

Gianluca Galeati vince la 114 km del Monte Rosa Walser Trail...

29/07/2017 - Scritto da: Redazione - letto 340 volte

Sul podio il piemontese Luca Arrò e il valdostano Fabrizio Fiorito...

Gianluca Galeati ha vinto sabato 29 luglio la 114 chilometri del Monte Rosa Walser Trail, l’endurance trail organizzato dal Forte di Bard che abbraccia le valli di Ayas e Gressoney. L’imolese, già sul podio lo scorso anno (secondo), ha coperto la distanza in 18 ore 44’23”. È la sua prima vittoria al Monte Rosa Walser Trail e ha preso la leadership della corsa nei pressi del rifugio Ferraro, all’alba di questa mattina (sabato).

Galeati lo scorso giugno ha vinto l’Ultra K Trail, nel 2016 si aggiudicò il Gran Trail di Courmayeur, mentre nel 2015 chiuse al secondo posto il Tor des Géants e al terzo l’Orobie Ultra Trail. È partito da Gressoney con un forte mal di testa e nei primi chilometri non è riuscito a imporre un ritmo elevato.

 

 

Una gara bella e affascinante, ma allo stesso tempo anche impegnativa per i 174 concorrenti partiti venerdì sera dalla piazza centrale di Gressoney-Saint-Jean (su 207 iscritti). Tra i ritirati anche il valdostano Franco Collé, costretto a fermarsi quando era al comando della prova per alcuni problemi legati sempre al tendine d’Achille.

Gianluca Galeati: «Una gara davvero dura, bisogna abituarsi a correre di notte, inoltre anche i tempi di percorrenza cambiano - dice al traguardo -. Sono partito con un forte mal di testa che non mi ha permesso di spingere al massimo. Poi ho recuperato, ma sull’ultima salita faceva tanto caldo».

 

 

Dopo i ritiri di Christian Insam e Manuel Degasperi (leader subito dopo il ritiro di Collé), il secondo e il terzo gradino del podio sono stati conquistati dal piemontese Luca Arrò, al traguardo in 19 ore 48’55” e dal lombardo Saverio Monti in 20 ore 04’44”. In prima serata è atteso l’arrivo della prima concorrente della gara femminile.


Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.