Categoria: 

SKYGHEZ 2018 - SAN LORENZO IN BANALE (TN)

Sottotitolo: 
Federico Nicolini da record alla 2ªedizione...

22/9/2018
Tags: 
skyghez 2018
san lorenzo
trentino
skyrunning

Al femminile Giuliana Gionghi è profeta in patria. Classifiche on line!!!

C’è la nobile firma dell’azzurro dello sci alpinismo Federico Nicolini sulla seconda edizione della SkyGhez, la spettacolare skyrace che ha chiuso il trittico del Comano Mountain Circuit e che, al femminile, ha premiato l’atleta di casa Giuliana Gionghi, lesta ad approfittare dell’errore di percorso in cui è incappata la grande favorita della vigilia Paola Gelpi, seconda come un anno fa.
Nicolini, che vive a Molveno e in estate si allena praticando la corsa in montagna, ha operato il forcing decisivo nel tratto più duro della salita che conduce ai 2714 metri di cima Ghez, e si è presentato sul traguardo di San Lorenzo in Banale in solitaria, vittorioso con tanto di nuovo record della gara. Il forte skialper del Team Scarpa, che correva a due passi da casa e conosceva dunque le insidie del percorso, ha fermato il cronometro sul tempo di 2h28’31”, di 7 minuti più basso rispetto a quello fatto segnare lo scorso anno dall’allora vincitore Gil Pintarelli (2h35’32”), impossibilitato a difendere il titolo in quanto vittima di un incidente in bici in settimana.
Anche il secondo e il terzo classificato, il trentino di Vigolo Vattaro Andrea Debiasi (Team Crazy Idea) e il moriano Christian Modena (Mud and Snow) sono riusciti a chiudere sotto il precedente primato della gara, secondo e terzo all’arrivo dopo un bel testa a testa con un distacco rispettivamente di 2’57” e 4’01” dal vincitore.
Gli oltre 130 iscritti, di cui 120 partenti, hanno preso il via alle ore 9 da località Promeghin a San Lorenzo in Banale, chiamati a coprire i 20 chilometri del percorso, conditi con 2200 metri di dislivello. Un tracciato esigente, che presentava passaggi tecnici sia in quota che in discesa e che, pertanto, ha esaltato le doti degli specialisti della corsa in montagna. In primis quelle di Nicolini, che ha preso subito il comando delle operazioni, con Debiasi e Modena in scia.
I tre hanno corso fianco a fianco nelle prime battute di gara, fino a quando Nicolini ha deciso di aprire il gas, costringendo i diretti concorrenti alla vittoria ad alzare bandiera bianca. L’azzurro dello sci alpinismo ha scollinato per primo in vetta a cima Ghez, dove ha trovato un tifo particolarmente caldo ad accoglierlo, e ha poi amministrato il vantaggio in discesa, andando a raccogliere il meritato applauso del vivace pubblico accorso nella zona d’arrivo a San Lorenzo in Banale. Un applauso doppio per lui, autore del nuovo record della manifestazione organizzata dalla dinamica Comano Mountain Runners.
Dietro, quindi, è andata in scena la serrata e sportiva lotta per la piazza d’onore, che ha premiato Andrea Debiasi. Quest’ultimo ha sfruttato le proprie doti di discesista per tenersi alle spalle il combattivo Christian Modena, terzo a poco più di un minuto dall’amico-rivale. Più staccati gli altri, con l’altoatesino Ivan Paulmichl e il roveretano Davide Delladdio (Gente Fuori Strada) a completare la top 5, seguiti in sesta piazza dal portacolori della società organizzatrice Andrea Titta.
Nella gara femminile, invece, Giuliana Gionghi è stata profeta in patria, impostando una gara regolare. La Gionghi, che è proprio di San Lorenzo in Banale, si è regalata la gioia di alzare le braccia al cielo nella gara di casa, lei che in stagione era già riuscita a centrare il bersaglio grosso alla Comano Ursus Extreme Trail, la seconda delle tre prove del Comano Mountain Circuit, senza dimenticare l’argento (alle spalle di Corinna Ghirardi) conquistato alla Valandro Vertical Race, la manifestazione che ha aperto il circuito nel giugno scorso.
La vincitrice ha chiuso in 3h17’56” e ha preceduto all’arrivo la grande favorita della vigilia, la portacolori del Team La Sportiva Paola Gelpi, tradita da un errore di percorso in discesa mentre era lanciata verso la vittoria. Per lei è arrivato un comunque positivo secondo posto (3h25’40”), con la lombarda Flora Morandi (Trail Running Brescia) a completare il podio in rosa (3h44’09” il suo tempo).
Gli arrivi si sono susseguiti nel primo pomeriggio. In seguito, è stata la volta delle premiazioni, sia della SkyGhez che del Comano Mountain Circuit, con un riconoscimento particolare per tutti quanti hanno preso parte a tutte e tre le gare proposte dalla Comano Mountain Runner, che hanno portato gli appassionati della corsa in montagna alla scoperta delle cime e degli scorci più suggestivi del territorio delle Giudicarie Esteriori.

 

 

CLICCA QUI per le classifiche!!

Aggiungi un commento