Categoria: 

LEDRO SKYRACE 2019 - LEDRO (TN)

Sottotitolo: 
Aprono le iscrizioni.. è caccia al pettorale!!

10/1/2019
Tags: 
ledro skyrace
iscrizioni ledro skyrace 2019
ledro
trentino
skyrunning
la sportiva mountain running cup

Sullo slancio della continua crescita delle ultime annate, la Ledro SkyRace - Senter dele Greste è pronta a lanciare la rincorsa verso l’edizione 2019 di domenica 9 giugno....

Saranno 500 i pettorali messi a disposizione dal comitato organizzatore a partire dalle 12 di venerdì 11 gennaio, ora in cui scatterà una corsa ad accaparrarsi l’iscrizione ad una delle prove più ambite del calendario nazionale e confermata anche per il 2019 nel qualificato circuito La Sportiva Mountain Running Cup, di cui sarà prova di apertura della nuova stagione.

La crescita esponenziale delle richieste degli ultimi anni avrebbe potuto invogliare gli organizzatori ad allargare la borsa dei pettorali a disposizione, ma dopo attente valutazioni si è deciso di limitare per ora le iscrizioni a quota 500. La quantità di partenti è sicuramente un dato interessante - è il commento di Paolo Ferrari. presidente dell’SSD Tremalzo - ma più del numero, ci preme garantire e assicurare a tutti i partecipanti un supporto logistico ed organizzativo che li possa far sentire parte integrante della manifestazione e non solamente attori non protagonisti. Quindi abbiamo pensato di limitarci, pur garantendo un pacco gara di prim’ordine, griffato Crazy come già nelle scorse stagioni e di per sè dal valore superiore alla quota di iscrizione.

 

 

Proprio a tal proposito, il comitato organizzatore ha deciso di prevedere una quota unica di iscrizione, a prescindere dalla data di sottoscrizione, con un aumento previsto solo nel fine settimana di gara, anche se l’esperienza degli ultimi anni suggerisce come i pettorali a disposizione vadano letteralmente a ruba, esaurendosi nel giro di pochissimi giorni, anche per la presenza di molti big del panorama nazionale e non solo, come testimonia un Albo d'Oro di pregio, con il trentino Gil Pintarelli e l'altoatesina Annelise Felderer vincitori nel 2018.

Confermati in toto invece gli aspetti logistici: quartier generale della Ledro SkyRace sarà il parco di Mezzolago (675 m slm), a poche centinaia di metri dalle acque color cobalto del Lago di Ledro, principio e fine del tracciato di 19 chilometri disegnato tra il fondovalle ledrense ed il Senter dele Greste, la sottile cresta che collega Cima Parì (1988m, dove è posizionato il traguardo volante alla memoria di Damiano Gnuffi) a Cima Oro (1802m), tratto in cui lo sguardo può spaziare a 360° lungo l’intero arco alpino, le vicine Dolomiti, i laghi di Ledro e Garda e giù fino agli Appennini.

Un percorso breve ma oltremodo tecnico che nel giro di pochi anni ha saputo conquistare tutti i maggiori esperti dello SkyRunning, facendo diventare la Ledro SkyRace uno dei momenti principali della stagione di chi ama correre in montagna.

 

 

L’evento ha permesso di far conoscere e di apprezzare le bellezze paesaggistiche della Valle di Ledro, autentica palestra a cielo aperto in cui l’attività outdoor si esalta per un ambiente di grande pregio - tanto da meritare l’inserimento da parte di Unesco nel progetto Riserva della Biosfera - ed una profonda biodiversità dovuta alla significativa alternanza di diversi scenari. Un mondo da scoprire e per di più racchiuso nel giro di pochi chilometri, dai 400 metri di quota del torrente Ponale fino agli oltre 2.000 metri delle vette delle Alpi di Ledro. Il running qui è di casa in tutte le sue sfaccettature (vi sono anche la LedroRunning, il giro podistico del Lago in programma il 25 agosto e la Ledro Trail Experince del 18  maggio) e rappresenta solo uno delle attività fisico-sportive ospitate in Valle di Ledro: vela, canoa e tanti sport acquatici, trekking, ciclismo, canyoning, parapendio, mtb e via dicendo, come dimostra anche un ventaglio di eventi sempre più ricco e variegato. Un’offerta in cui spicca naturalmente la Ledro SkyRace: l’appuntamento è per domenica 9 giugno, ma chi vuole esserci da protagonista, non deve perdere l’occasione di mettere in cassaforte un pettorale già da venerdì 11 gennaio

Aggiungi un commento