Categoria: 

LA CIASPOLADA 2012 - TRENTO (TN)

Maurizio Torri
4/1/2012

BATTOCLETTI PUNTA AL RECORD DI PASTORE SULLA SUA STRADA MOLTI BIG, CON LANDI E SOCIATS

Venerdì 6 gennaio sarà battaglia aperta per la 39ª Ciaspolada, con al via tutti i vincitori delle ultime edizioni della regina delle manifestazioni popolari sulla neve, eccezion fatta per il neozelandese Jonathan Wyatt, in trionfo nel 2010 e 2011...

Un'occasione da non perdere, quindi, per chi nelle ultime due edizioni si era dovuto inchinare a Wyatt e, in primis, lo sarà per il padrone di casa Giuliano Battocletti, lui che sul traguardo di Fondo ha già vinto tre volte e potrebbe dunque centrare uno storico poker, portandosi in scia del salernitano Luigi Pastore, che a La Ciaspolada ha brindato da vincitore ben cinque volte e venerdì sarà anch'egli al via.

Assieme a loro, ci sarà anche Antonello Landi, atleta campano che nel 1995 fu portato in val di Non proprio da Pastore e riuscì nell'impresa di fermare il filotto di vittorie del collega ed amico, lui che in gioventù (proprio nel 1995) fu bronzo nella mezza maratona agli Europei junior, nel medesimo anno in cui Battocletti fu terzo sempre nella massima rassegna continentale nei 5000 metri.

Duelli dagli antichi sapori che si rinnovano, quindi, con un occhio di riguardo anche per Asensio Just Sociats, lo spagnolo che un anno fa fu secondo alle spalle dell'imprendibile Wyatt e che, pertanto, è pronto a vestire i panni del favorito d'obbligo per la gara del giorno della Befana, senza dimenticare la pur significativa presenza di atleti come il maratoneta Said Boudalia, Marco Agostini e Davide Milesi, tutti già capaci di salire sul podio negli ultimi anni a La Ciaspolada.

Sarà sicuramente spettacolo anche nella gara al femminile, che vedrà schierate ai nastri di partenza tutte le prime tre classificate dell'ultima edizione, a partire dalla portacolori della Forestale Maria Grazia Roberti, vincitrice delle ultime quattro edizioni della classicissima delle ciaspole e pronta ad insidiare il primato di Laura Fogli, "regina" indiscussa de La Ciaspolada con le sue cinque vittorie. Al via anche Cristina Scolari, in trionfo nel 2006 e 2007 e terza lo scorso anno, così come ci sarà Ljudmila Di Bert, seconda nel 2011.

Lo spettacolo è pertanto garantito, per quella che si presenta come una delle edizioni più belle ed incerte degli ultimi anni, alla quale in queste ore stanno lavorando duramente i volontari ed i membri del comitato organizzatore presieduto da Gianni Holzknecht.

La Ciaspolada 2012, inoltre, darà uno sguardo anche alla sicurezza, nella consapevolezza di essere stato l'evento che ha lanciato un nuovo modo di andare in montagna. Proprio con questa consapevolezza, La Ciaspolada per prima si pone il compito di spiegare a chi le utilizza le ciaspole come si vada correttamente in montagna, per quello che si presenta anche come un fatto morale e di cultura montanara. All'interno della mostra sull'artigianato trentino allestita all'interno del palAnaunia di Fondo, infatti, sarà presente un gazebo gestito dal CAI - Club alpino italiano e dal Corpo Forestale dello Stato dove personale specializzato darà informazioni sulle norme da rispettare per effettuare in tutta sicurezza escursioni invernali, per dare una corretta educazione agli escursionisti in merito a tematiche quali il corretto equipaggiamento, l'abbigliamento, il comportamento in caso di pericolo, le modalità per lanciare l'allarme, la meteorologia e la conoscenza dei tipi di neve pericolosa.

Aggiungi un commento