Categoria: 

LA CIASPOLADA 2012 - 06 GENNAIO (TN)

Maurizio Torri
24/10/2011

CORRERE CON DEPERO. QUESTA LA CIASPOLADA D'AUTORE DEL 2012

Correre indossando un'opera d'arte non è cosa di tutti i giorni. Per questo quella del 6 gennaio prossimo sarà una Ciaspolada... d'autore!!

Lo sarà, come sempre, per la qualificata starting list e la consueta presenza di grandi nomi dello sport e di oltre 6.000 appassionati della corsa con le ciaspole, ma anche, e soprattutto, per la celebrazione del 120° anniversario dalla nascita di Fortunato Depero, pittore futurista nato nel 1892 a Fondo, in val di Non, ovvero dove ha sede l'arrivo della Ciaspolada.

Sport e arte si incontreranno, dunque, in occasione della 39.a edizione della regina delle manifestazioni popolari italiane sulla neve, grazie alla commemorazione del 120.o anno dalla nascita del pittore futurista, celebrato con degli appositi pettorali firmati "Fortunato Depero", sui quali è stata riprodotta l'opera "Le Sciatrici": un'idea di Laura Schuetz, subito raccolta dal comitato organizzatore presieduto da Gianni Holzknecht, che questa mattina ha presentato l'iniziativa a Trento nella sede di Trentino Spa, alla presenza dell'assessore provinciale al turismo Tiziano Mellarini, del presidente dell'Apt della val di Non Paternoster e delle autorità locali, nonché della curatrice responsabile del MART (Museo d'Arte Moderna e Contemporanea) Nicoletta Boschiero, dimostratasi fin da subito molto disponibile alla collaborazione.
Quelli che indosseranno i concorrenti della prossima Ciaspolada, quindi, saranno dei veri e propri pettorali da collezione, che, presentati alle biglietterie della Casa D'arte Futurista Depero di Rovereto, consentiranno a tutti i partecipanti alla 39.a edizione della Ciaspolada di visitare il Museo e la mostra "I Nuovi Futuristi" (aperta dal 18 novembre al 26 febbraio 2012) al costo di 4 euro anziché 7 euro.

E non è tutto, perché, per celebrare l'evento, sempre in collaborazione con il Mart di Rovereto, verrà realizzata un'apposita mostra di Depero, che si terrà a Malosco (a due passi dal paese di Fondo) dal 29 novembre (giorno della morte del celebre pittore trentino) al 30 marzo (giorno della sua nascita).
La Ciaspolada apre le porte all'arte e alla cultura. "Abbinare ad un evento trentino un artista trentino nato a Fondo, sede dell'arrivo della manifestazione, testimonia la forza e il valore della Ciaspolada – commenta l'assessore al turismo della Provincia di Trento Tiziano Mellarini -, di un comitato organizzatore e di una valle che hanno individuato nella corsa con le ciaspole il loro elemento caratterizzante. Abbinare la cultura allo sport dimostra quanto questa valle possa ancora crescere, presentando sempre qualcosa di diverso, qualificante per tutto il territorio".

"Abbiamo offerto la nostra collaborazione con grande entusiasmo – aggiunge Nicoletta Boschiero del MART -, contagiati dalla voglia e dallo spirito di iniziativa del comitato organizzatore della Ciaspolada. Abbiamo scelto come simbolo per i pettorali l'opera "Le Sciatrici", concretizzando l'ipotesi di una mostra di Depero proprio a Fondo, luogo di origine dell'artista. Sarà l'occasione per narrare il suo essere montanaro, perché Depero è il simbolo dell'unione tra sport e arte, tant'è che una serie di suoi dipinti (che verranno esposti a Fondo nei giorni della competizione) testimoniamo questo suo amore".

Comprensibilmente soddisfatto ed entusiasta anche il presidente del C.O. de La Ciaspolada, Gianni Holzknecht, che oggi ha potuto brindare anche alla prima neve caduta sul Trentino. "Siamo entusiasti della nuova iniziativa, convinti che sport e arte rappresentino un binomio vincente, apprezzabile anche dai nostri concorrenti, ogni anno oltre 6.000 – spiega -. Tra l'altro, quest'anno La Ciaspolada cadrà in un periodo ottimale ed in molti hanno già prenotato in valle per tutta la settimana, da lunedì 2 a domenica 8 gennaio (la Ciapsolada sarà il 6, venerdì), favoriti anche dalle numerose iniziative a cui abbiamo pensato per loro, con concerti, serate e molto altro, da abbinare alla mostra di Depero, che immaginiamo sarà visitata da molti appassionati, anche da sportivi che solitamente non frequentano i musei".
Info e iscrizioni: www.ciaspolada.it

Aggiungi un commento