Categoria: 

CIASPOLADA 2019- VAL DI NON (TN)

Sottotitolo: 
Il trentino Maestri e la toscana Mugno vincono la 46ª edizione....

6/1/2019
Tags: 
ciaspolada 2019
val di non
trentinio

Sventola il tricolore sulla 46ª edizione de «La Ciaspolada»  che, per la seconda volta,ha assegnato i titoli di campione del mondo di corsa con racchette da neve. Al via 2300 partecipanti provenienti da 29 nazioni...

ul gradino più alto del podio sono saliti infatti due atleti italiani: al maschile si è imposto il venticinquenne trentino di Bolbeno Cesare Maestri, che ha conquistato il titolo iridato centrando la terza vittoria consecutiva a Fondo dopo quelle del 2017 e del 2018, mentre al femminile ha primeggiato la toscana Anna Laura Mugno, alla sua prima affermazione in Val di Non dopo il secondo posto del 2018 e il terzo del 2015. Sul podio, per l’Italia, sono saliti anche il bergamasco Alessandro Rambaldini, medaglia di bronzo, e l’esperta reggiana Isabella Morlini, splendido argento davanti alla campionessa del mondo in carica, l’americana Michelle Hummel.

 

Il leader della corsa ha chiuso il primo giro con 20” su di lui, seguito a breve distanza dalla coppia composta dallo spagnolo Nacho Hernando e dal campione del mondo uscente, il francese Stephane Ricard, incalzati a loro volta dal bergamasco Alessandro Rambaldini. Medesimo sviluppo per la gara femminile, dato che Anna Laura Mugno si è presentata con 40” di vantaggio su Isabella Morlini al termine del primo giro e oltre un minuto sulla campionessa in carica Michelle Hummel.

 

 

 

Maestri è riuscito a resistere al tentativo di rimonta dell’americano Gray, e, grazie a un’ottima gestione dello sforzo, ha addirittura incrementato il proprio vantaggio, andando a chiudere a braccia alzate con 44” di margine. La medaglia di bronzo è finita al collo di un altro atleta italiano, Alessandro Rambaldini, spesso protagonista a «La Ciaspolada» e vincitore dell’edizione 2015. Il bergamasco è riuscito nel finale a superare lo spagnolo Nacho Hernando e a garantirsi così il terzo gradino del podio, a 1’26”, con l’iberico quarto a 1’34” e l’iridato 2018 Stephane Ricard, quinto a 1’41”. Hanno conquistato un posto nella top 10 anche il veneziano Filippo Barizza (6°), il salernitano Antonello Landi (7°), Marco Zanoni (8°), lo spagnolo Roberto Ruiz Revuelta (9°, dopo il bronzo conquistato al Mondiale 2018) e il canadese Francis Labreque.
La trentunenne toscana dell’Atletica Orecchiella Garfagnana Anna Laura Mugno, invece, ha dominato la gara femminile e ha conquistato il titolo iridato, chiudendo con il tempo di 36’54”, seguita in classifica dalla esperta atleta reggiana Isabella Morlini, che ha confermato il proprio feeling con la gara che la vide primeggiare tre volte (2013, 2014 e 2016) e che questa volta le ha regalato la gioia della medaglia d’argento, seconda in 37’19”. Bronzo per la campionessa del mondo in carica, l’americana Michelle Hummel, terza in 37’35”, ad avvalorare la prova offerta dalle due italiane. Quarta un’altra statunitense, Amber Ferreira, seguita in quinta piazza dalla trentina Simonetta Menestrina, che ha pagato un distacco dal podio di poco superiore ai due minuti.

Aggiungi un commento