Categoria: 

UIAA ICE CLIMBING WORLD CUP 2018

Sottotitolo: 
Han Na Rai Song ha vinto per la terza volta le prove di difficoltà...

Redazione
28/1/2018
Tags: 
skyrunning italy series

Sorpresa nel maschile dove, per la prima volta, è salito sul gradino più alto del podio un iraniano, Mohammadreza Safdarian Korouyeh.

La seconda tappa della UIAA Ice Climbing World Cup, circuito di Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio, è andata in scena venerdì 26 e sabato 27 gennaio a Corvara in Val Passiria. Gli atleti si sono sfidati nelle specialità difficoltà (Lead) e velocità (Speed) su uno degli impianti più impegnativi di tutta Europa.

 

 

I VINCITORI DELLE PROVE DI DIFFICOLTÀ (LEAD)

Le prove finali della specialità difficoltà (Lead) si sono svolte in notturna la sera di sabato 27 gennaio 2018.
Nel maschile, per la prima volta, si è affermato l'iraniano Mohammadreza Safdarian Korouyeh, l'unico che è riuscito a giungere al termine del percorso nonostante sia scivolato nella parte finale.
Dopo un terzo posto nella prima tappa di Coppa del Mondo della stagione – tenutasi a Saas Fee (Svizzera) lo scorso fine settimana – l'iraniano è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria e si porta in testa alla classifica di Coppa del Mondo di difficoltà. Hanno completato il podio i due maggiori rivali della specialità Lead: il russo Alexey Tomilov, che ha concluso la prova sull'impegnativa struttura di Corvara classificandosi secondo, e YoungHye Kwon della Corea del Sud, terzo.

Tra le donne, invece, non ci sono state sorprese: la fuoriclasse sudcoreana Han Na Rai Song ha dimostrato nuovamente di essere in ottima forma. Song ha vinto la Coppa del Mondo dell'Alta Val Passiria per la terza volta consecutiva dopo i successi del 2016 e del 2017. Il podio femminile rimane invariato rispetto a quello visto la scorsa settimana alla Coppa del Mondo di Saas Fee. Al secondo posto la sudcoreana Woonseon Shin e al terzo la russa Maria Tolokonina.

 

“RECORD SPEED” …

Durante la serata di sabato 27 gennaio, poco prima delle premiazioni, si è svolto il “Record Speed”, una competizione spettacolare durante la quale gli atleti hanno cercato di scalare la torre di ghiaccio alta 25 metri nel minor tempo possibile. L'obiettivo era quello di battere il record di 16,16 secondi stabilito lo scorso anno. Ha vinto la sfida il russo Maxim Vlasov con un tempo di 22,20 secondi, non riuscendo però a battere il record.

Aggiungi un commento